Testata_2

IL TEATRO ROMANO DI CARTAGINE

Carta_Sm

Il Teatro romano di Cartagine è stato costruito nel II secolo d. C. nella parte nord-est dell’antica città, addossato ai piedi della collina dell’Odeon e senza appoggiarsi ad essa. Proprio in virtù di tale caratteristica, il Teatro antico di Cartagine, costituisce una tipologia intermedia tra il teatro greco, scavato nel terreno, e quello romano, generalmente costruito su un terreno scoperto.
Nella sua strutturazione originaria, esso comprendeva tre gallerie concentriche e in alto un portico a colonne. Inoltre, i gradini, a forma di semicerchio e di 100 metri di diametro, sono stati costruiti su un complesso sistema di volte che ha impedito di ancorare la costruzione al terreno.
Nel corso del V secolo, il teatro è stato totalmente distrutto dai Vandali ed è rimasto inutilizzato fino alla fine del XIX secolo, dopo essere stato parzialmente rifinito. Gli scavi archeologici hanno portato alla luce numerose statue, tra cui la colossale statua di Apollo conservata al Museo del Bardo.
L’importanza storico-architettonica e culturale del teatro romano di Cartagine è legata alle sue imponenti dimensioni, che lo rendono in grado di accogliere più di 10.00 spettatori, e alle sue peculiarità che lo rendono un vero e proprio capolavoro dell’architettura romana. Inoltre, con i teatri di Bulla Regia e di Dugga, il Teatro di Cartagine rappresenta uno dei tre soli teatri romani della Tunisia.
Oggi il teatro romano di Cartagine rappresenta un importante sito di valenza turistica, che mantiene una forte attività culturale, artistica e folkloristica, di livello nazionale e internazionale, che accoglie diverse e importanti manifestazioni letterarie. In particolare, dal 1964 il teatro antico di Cartagine ospita ogni anno in estate il Festival Internazionale di Cartagine, evento sponsorizzato dal Ministero della cultura tunisino che accoglie talenti internazionali in tutti i domini delle arti teatrali.

 

Riferimenti bibliografici:
Abdelmajid Ennabli (1973-1974), "Carthage romaine", Vie des Arts, vol. 18, n° 73, pp. 22-26.
Karen E. Ros (1996), "The Roman Theater at Carthage", American Journal of Archaeology, Vol. 100, No. 3, pp. 449-489.

CREDITS